Trova
Home > Quali malattie si curano all'Ospedale San Raffaele > Osteodistrofie Congenite Isolate o in Forma Sindromica

Osteodistrofie Congenite Isolate o in Forma Sindromica

COSA SONO?
Sono patologie presenti dalla nascita, legate a un’alterazione nello sviluppo e nella maturazione della cartilagine o dell’osso.
Esistono più di 100 diverse forme di osteocondrodisplasie, di cui la più frequente è l’acondroplasia. L’acondroplasia è caratterizzata da una bassa statura disarmonica, con una riduzione delle dimensioni delle parti prossimali di arti sia superiori che inferiori (omero e femore). Diverse condizioni possono interessare pazienti affetti da acondroplasia: da problemi socio-sanitari legati alla bassa statura a problematiche fisiche, in particolare l’ipoacusia e un coinvolgimento della colonna vertebrale, a livello cervicale nell’età pediatrica e più frequentemente a livello lombare nell’età adulta, legata a un'alterata crescita ossea e alla frequente cifosi presente in questi pazienti.

COME SI RICONOSCONO?
Le osteocondrodisplasie congenite sono patologie genetiche che si riconoscono per la marcata bassa statura disarmonica e diverse alterazioni nella facies del bambino affetto.
Sono patologie genetiche a trasmissione autosomica dominante che più frequentemente insorgono de novo, con entrambi i genitori cioè sani.
La diagnosi definitiva è genetica, mentre il sospetto viene posto in base alle caratteristiche alterazioni cliniche. Esami di laboratorio non sono utili nella formulazione della diagnosi, mentre radiografie di diverse porzioni del corpo possono essere di aiuto nel formulare il sospetto clinico. Per alcune di queste patologie, come ad esempio per l’acondroplasia, in caso di aumentato rischio fetale può essere infine effettuata una diagnosi prenatale.

COME SI CURANO?
Non esiste una vera e propria cura per queste patologie.
La bassa statura viene in alcuni casi migliorata (soprattutto per motivazioni socio-sanitarie) tramite plurimi interventi di allungamento degli arti, sia superiori che inferiori. La terapia con ormone della crescita si è rivelata essere non efficace.
È molto importante infine seguire questi soggetti da un punto di vista psicologico e da un punto di vista fisioterapico, soprattutto durante gli interventi di allungamento, molto impegnativi per il paziente.


MEDICI REFERENTI per questa malattia

presso Ospedale San Raffaele

Ospedale San Raffaele - Milano, via Olgettina 60, 20132 Milano, Italia - Tel. 02 26 431
"Le informazioni medico-scientifiche che si trovano in questo sito si intendono per un uso
esclusivamente informativo e non possono in alcun modo sostituire la visita medica."
Questo sito non utilizza alcun tipo di cookie.
Copyright Reserved © 2012 - 2015 Ospedale San Raffaele - Milano - P.I. 07636600962 - credits